CHINESIOLOGIA

 

 

PROFILO PROFESSIONALE A CONFRONTO:

CHINESIOLOGO

(Laureato in scienze motorie) - possibilità di laurea Triennale e Magistrale

FISIOTERAPISTA

(esiste solo il percorso triennale)

 

ü Professione per il benessere e la salute

(Lavora in autonomia)

 

ü Corso di laurea triennale

              (crediti formativi CFU 180)

ü Corso di laurea magistrale

             (crediti formativi CFU 120)

ü Attività fisica preventiva e adattata

ü Riadattamento motorio

ü Riattletizzazione

ü Preparazione atletica

ü Sport per soggetti sani e diversamente abili

ü Trattamento di pazienti stabilizzati

 

ü Professione sanitaria

   (Può lavorare solo su indicazione dello specialista: Ortopedico, Fisiatra ecc.)

 

ü Corso di laurea triennale

                  (crediti formativi CFU 180)

ü Riabilitazione motoria e neuromotoria

ü Terapie fisiche e strumentali

ü Trattamento di pazienti non stabilizzati

 

Tra le competenze rientrano le attività motorie e sportive che si possono far praticare:

  1. alle persone che hanno terminato l'iter riabilitativo,
  2. ai soggetti con patologie stabilizzate,
  3. per prevenire l'obesità, l'involuzione muscolo-scheletrica ed il diabete,
  4. a persone, anche con disabilità motoria, che percepiscono il bisogno di muoversi o gli è consigliato  
  5. per combattere l'ipomobilità,
  6. per favorire la socializzazione e promuovere stili di vita corretti.

I limiti di intervento sussistono nelle seguenti categorie:

  1. esiti di Ictus cerebri entro l'anno dall'esordio
  2. malattia di Parkinson e parkinsonismi "instabili"
  3. malattie demielinizzanti
  4. esiti recenti (entro l'anno dall'intervento) di sostituzioni protesiche articolari
  5. esiti recenti (entro 3 mesi dall'intervento) di qualsiasi intervento chirurgico

Per quanto concerne le categorie di cui ai punti 1, 4 e 5, i periodi possono essere modificati dal medico prescrittore che, sulla base delle evidenze scientifiche, può allungare o abbreviare i tempi.

Inoltre, la rieducazione motoria, la rieducazione posturale nonché la rieducazione motoria, intesa come ri-atletizzazione o mantenimento della funzionalità post riabilitativa, sono invece ambiti non sanitari di competenza del dottore in scienze motorie (qui definito Chinesiologo).

 

DOCUMENTI

 

1 - IL SOLE 24ORE SANITA'

2 - DOCUMENTO SCIENZE MOTORIE FISIOTERAPISTI

3 - LEGGE 14 GENNAIO 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

PERCORSO DI STUDI PER UN CHINESIOLOGO

 

Laurea triennale in:   Sienze Motorie e Sportive

Materie che hanno composto il percorso di studi:
Mediche:
Evoluzione Biologica Anatomia Umana Igiene
Fisiologia Umana Medicina dello Sport Farmacologia
Medicina Fisica e Riabilitativa Chinesiologia Biochimica
Movimento:
Antropologia Teoria e Metodologia del Movimento Umano Teoria Tecnica e Didattica dell'Attività Motoria
Scienze della Muscolazione Tecniche del Massaggio Sportivo  
Sport:
Storia dell'Educazione Fisica Teoria Tecnica e Didattica degli Sport Individuali Teoria Tecnica e Didattica degli Sport di Squadra
Teoria Tecnica e Didattica degli Sport Natatori T.T.D. dell'attività motoria e sportiva adattata Salute e terza età
Didattica generale Sperimentazione didattica Diritto Privato e Diritto Amministrativo dello Sport
Educative:
Pedagogia Generale Pedagogia speciale
Psicologia Generale Psicologia dello sviluppo
Complementari:
Fisica Informatica generale Lingua Inglese

 

 Laurea Magistrale in:  Scienze e Tecniche dello Sport e dell'Allenamento

Materie che hanno composto il percorso di studi:
Mediche:
Igiene generale e applicata Fisiologia applicata allo sport
Farmacologia (sportiva) Chinesiologia applicata
Movimento:
Metodologia della prestazione Ri-atletismo, abilitazione funzionale sportiva Tecnica dello sport
Tecnologia:
Statistica Metodologia della ricerca
Valutazione delle tecnologie applicate allo sport Bioingegneria elettronica e informatica
Sociali:
Sociologia dei processi culturali e comunicativi Diritto dell'Unione Europea
Filosofia morale Psicologia del lavoro e delle organizzazioni   (tecnica di allenamento mentale)

 

 

L’ATTIVITA’ FISICA E’ COME UN FARMACO:

INTENSITA’ E FREQUENZA VANNO DOSATE IN BASE AL BISOGNO.

L’attività fisica ha innumerevoli benefici sul fisico e sul cervello. Oggi viene considerata “Prescrizione medica” dall’OMS  (organizzazione mondiale della sanità) e l'unico professionista specializzato che può prescrivere il corretto dosaggio è il Laureato in Scienze Motorie.

Le Scienze Motorie rappresentano un campo della medicina rivolto allo studio della motricità, dei processi cognitivi, dei processi rieducativi funzionali, del miglioramento della performance, della prevenzione e dei trattamenti correlati. Il fine è quello di mantenere ottimale la salute degli individui, migliorare le dinamiche relazionali e migliorare al massimo la performance atletica in campo sportivo. Un percorso di Laurea in Scienze Motorie offre lo studio e l’approfondimento di numerose discipline, come: evoluzione biologica, anatomia, fisiologia umana, medicina fisica e riabilitativa, metodologia dell’allenamento, biomeccanica, fisiologia dello sport e della nutrizione,  farmacologia, psicologia applicata, sociologia, chinesiologia, biochimica, e molto altro ancora. I Dottori in Scienze Motorie, lavorano con la totalità degli individui, dal bambino all’anziano, dagli atleti non professionisti ai campioni olimpici. Le Scienze Motorie studiano il movimento, le risposte funzionali del corpo umano e i relativi adattamenti.

I temi trattati durante la formazione nelle Scienze Motorie sono in genere molto vasti, andando dall’apprendimento di come lavorano e funzionano i sistemi organici a livello cellulare, sia in stato di salute sia in stato patologico, fino a come migliorare l’ergonomia biomeccanica. Senza l’approccio multidisciplinare che caratterizza il percorso delle Scienze Motorie, non ci sarebbe possibilità di comprendere l’essere umano nella sua interezza e alla fine il risultato sarebbe solo approssimativo e poco efficace. Indicare un certo tipo di programma a un atleta o un cliente, significa aver considerato tutti i fattori e non averne trascurato alcuno.

Uno degli argomenti più dibattuti in Italia dai professionisti delle Scienze Motorie, è senza dubbio legato agli sbocchi occupazionali. Le incapacità, le Caste e le numerose lacune giurisprudenziali italiane, hanno creato uno scenario ambiguo e poco meritocratico nei confronti dei laureati in Scienze Motorie, penalizzando il popolo indirizzato alla mala educazione di se stessi che termina normalmente in patologia.

 

 

Fisiologo Dell’Esercizio Fisico E Chinesiterapista, Chi Sono?

Il FISIOLOGO DELL’ESERCIZIO FISICO

I Fisiologi dell’Esercizio Fisico analizzano l’idoneità all’esercizio fisico dei loro pazienti, al fine di aiutarli a migliorare la loro salute o mantenerla. Aiutano i pazienti con malattie cardiache e altre malattie croniche, come il diabete o le malattie polmonari, per riguadagnare il loro stato di salute. Lavorano anche con atleti dilettanti e professionisti che sperano di aumentare le loro prestazioni. Utilizzando stress test e altri strumenti di valutazione, il fisiologo dell’esercizio fisico, valuta la funzione cardiovascolare/metabolica di un paziente, e quindi progetta un piano di fitness in grado di soddisfare gli obiettivi e/o le esigenze del paziente, compreso lo sviluppo di resistenza, la forza fisica e l’aumento di flessibilità.

Le competenze di un Fisiologo dell’Esercizio Fisico riguardano:

– Somministrare test da sforzo in popolazioni sane e malsane

– Valutare la salute generale di una persona, con particolare attenzione alla funzione cardiovascolare e metabolica

– Sviluppare le prescrizioni di esercizio individualizzato per aumentare forma fisica, forza, resistenza e flessibilità

– Disegnare su misura programmi di esercizio per soddisfare le esigenze di assistenza sanitaria e gli obiettivi di performance atletiche

– In Istituti di Medicina dello sport e strutture di formazione atletica, i Fisiologi dell’Esercizio Fisico creano programmi che aiutano gli atleti a ridurre il numero di infortuni e a recuperare più velocemente.

– I produttori di attrezzature sportive consultano i Fisiologi dell’Esercizio Fisico nel progettare attrezzi sportivi.

– Prestano la propria attività come consulenti sportivi nelle prestazioni atletiche.

– Lavorano come: clinici, direttori sportivi, allenatori o istruttori, direttori di centri benessere, specialisti della riabilitazione, ecc.

COME SI DIVENTA FISIOLOGI DELL’ESERCIZIO FISICO IN AMERICA?

Un Fisiologo dell’Esercizio Fisico non è un Personal TrainerÈ un professionista sanitario che ha completato una laurea in fisiologia dell’esercizio (anche in Italia le competenze sulla fisiologia dell’esercizio le ha solo un Dottore in Scienze Motorie), e/o è stato certificato dalla Società Americana di Fisiologi dell’Esercizio (American Society of Exercise Physiologists).

.I Fisiologi dell’Esercizio Fisico lavorano in:

– Programmi di preparazione atletica presso college e università

– Programmi di benessere aziendale

– Strutture per fitness

– Ospedali

– Centri di addestramento militare

– Cliniche di riabilitazione

IL CHINESITERAPISTA

I Chinesiterapisti sviluppano e monitorano programmi di esercizio fisico adattato per aiutare le persone a ritrovare la forza muscolare e la funzione muscolare persa a causa di infortunio o una malattia. Alcuni chinesiterapisti si concentrano su specifici tipi di condizioni, come ad esempio persone che hanno avuto lesioni o malattie muscolo-scheletriche degenerative. Essi guidano i pazienti attraverso l’esercizio terapeutico, terapia di esercizio in acqua, educazione al cammino, con lo sviluppo di un regime di esercizio fisico che li accompagni per tutta la vita. Il Chinesiterapista deve conoscere l’anatomia, la fisiologia e ogni parte del corpo che funziona da sola e in combinazione con le altre.

Il Chinesiterapista potrà:

– Valutare le capacità della persona: mobilità, forza e resistenza

– Discutere gli obiettivi del trattamento

– Educare il paziente su come funziona il corpo e ciò che sta causando il deficit

– Sviluppare un piano di trattamento mirato adeguato

– Guidare il paziente a eseguire correttamente gli esercizi

– Monitorare i progressi

– Modificare il piano per raggiungere gli obiettivi specifici

– Fornire attrezzature adeguate di adattamento e formazione

– Fornire formazione per gli operatori sanitari

COME SI DIVENTA CHINESITERAPISTI IN AMERICA?

I Chinesiterapisti lavorano in ogni tipo di ambiente sanitario, compresi gli ospedali, centri di riabilitazione, strutture di medicina dello sport, centri fitness, scuole, università e uffici privati. Possono anche essere autonomi come consulenti per le persone con limitazioni fisiche.

Per diventare un Chinesiterapista in America, è necessario laurearsi in corsi di Scienze, in cui trattino l'Anatomia e la Fisiologia (in Italia le competenze sulla fisiologia dell’esercizio le ha un Dottore in Scienze Motorie).

http://chinesiogroup.it/fisiologo-dellesercizio-fisico-chinesiterapista/